Archivio

Posts Tagged ‘elettronico’

Intego WiFi Locator

28 luglio 2009 Nessun commento

wloc_idx_sm

 

La rivoluzione wireless è un segno tangibile della nuova era globale. Prima i telefoni cellulari, adesso i dispositivi WiFi, si connettono a Internet con velocità sempre maggiore, sfruttando i numerosi punti di accesso dislocati nelle aree urbane. Purtroppo non sempre gli hot-spot sono segnalati in modo adeguato e non sempre la potenza del segnale radio è al massimo. Per trovare agevolmente un “access point” è necessario tenere sempre in funzione il proprio computer mobile (Notebook o PDA) e spostarlo continuamente in cerca di segnale. Oggi, grazie al WiFi locator, possiamo cercare in modo più discreto la nostra rete wireless e sapere anche la potenza del segnale disponibile.

QUALI RETI SI POSSONO TROVARE

Prodotto dall’americana Intego, specializzata in prodotti per la sicurezza destinati ai sistemi Macintosh, WiFi Locator è capace di trovare sia le reti 802.11b che le 802.11g. Queste tipologie di rete, che nel mondo Apple vengono denominate Airport e Airport Extreme, funzionano sulla gamma di radiofrequenze 2.4 GHz – 2.462 GHz e sono le più usate nei moderni punti di accesso wireless, sia in ambito pubblico che aziendale.

La differenza tra le due tipologie Airport e Airport Extreme è nella velocità di trasmissione dati. La 802.11b fornisce un bitrate teorico di 11 Mbit/s mentre la 802.11g fornisce un bitrate teorico di 54 Mbit/s.

In realtà le veocità effettive sono circa la metà di quelle massime, in particolare se la distanza tra hot-spot e dispositivo mobile risulta prossima ai 100 metri.
Per questo motivo è sempre importante avere il massimo segnale possibile, quando si vuole usare una WLAN (Wireless LAN, rete senza fili).

Avere un segnale di buona potenza significa anche preservare la carica delle batterie dei dispositivi portatili WiFi. Infatti la connessione wireless (che è bidirezionale) costituisce una delle principali fonti di consumo per un PDA o Notebook, tanto maggiore se la potenza degli hot-spot è bassa.
MESSA IN OPERA

Il WiFi locator viene fornito con le batterie installate, pronto all’uso, in un blister ricco di informazioni sull’uso e sui campi di applicazione del dispositivo.

Dopo aver aperto la confezione si può agganciare il WiFi Locator a un portachiavi e iniziare l’esplorazione delle reti wireless.
Per cercare un hot-spot occorre essere fermi e puntare il Locator verso una direzione. La freccia incisa sul guscio indica la direzione di esplorazione. Si preme il pulsante centrale e si tiene premuto. I quattro led lampeggiano in sequenza per circa mezzo secondo se il segnale radio è forte, qualche secondo se la potenza ricevuta è debole. Al termine del lampeggio rimangono accesi uno o più led in base alla potenza del segnale radio. Se i led continuano a lampeggiare senza fermarsi, nessuna rete WiFi 802.11b o 802.11g è presente. Occorre cambiare direzione o spostarsi e ripetere le operazioni di ricerca.

Dopo aver rilevato una rete, si può affinare la ricerca tenendo premuto il pulsante e muovendo il WiFi locator intorno al punto rilevato. Questa funzione di aggancio del trasmettitore WiFi è molto utile per evitare ostacoli che attenuano il segnale e scegliere sempre la posizione ottimale. Quando si raggiunge il massimo numero di led accesi, si può puntare il proprio computer verso quella direzione.

SOSTITUZIONE DELLE BATTERIE

Le due batterie al litio tipo CR2032 da 3 Volt e 220 mAh (NON RICARICABILI), garantiscono una lunga autonomia di funzionamento, almeno un anno in condizioni di uso normale. Quando i LED iniziano ad affievolirsi è necessario sostituire le batterie.
Si svitano le tre viti e si apre il guscio del dispositivo. Si solleva il circuito stampato in modo da accedere al vano batterie. Con l’aiuto di uno stuzzicadenti si spingono le CR2032 verso l’esterno e si sfilano dagli alloggiamenti. L’inserimento delle batterie nuove è ancora più semplice, si possono usare le dita e spingere le “coin cells” negli alloggiamenti, rispettando la giusta polarità. Dopo aver sostituito le batterie, si rimette in posizione il circuito stampato e si chiude il guscio serrando bene le viti.

CONCLUSIONI

In attesa che il mondo sia completamente wireless, un dispositivo come il WiFi Locator è di grande utilità per scoprire i punti di accesso alle reti senza fili, indipendentemente dai computer e dai sistemi operativi usati. Le sue dimensioni compatte e la precisione del rilevamento, ne fanno un grande alleato per i cacciatori di hot-spot e un utile accessorio per testare le reti aziendali.

Ringrazio Intego per avermi inviato il campione di test e avere aggiornato la mia mappa degli hot-spot di Roma.

Il link diretto per questo prodotto è:
http://www.intego.com/wiFiLocator

Il link alla homepage di Intego è:
http://www.intego.com/home.asp