Archivio

Posts Tagged ‘rfid’

SOUNDLUNCH

29 maggio 2012 Nessun commento

Il concept

Il suono degli oggetti d’uso quotidiano, il paesaggio sonoro domestico e la creatività musicale.

Tutti gli oggetti che ci circondano possono emettere suoni per i quali siamo spesso in grado di riconoscerli solo all’ascolto senza vederli ( una posata poggiata nel piatto, bicchieri che tintinnano, il cigolio di una porta, lo sfogliare delle pagine di un libro, …). Questi numerosissimi suoni, tutti insieme costituiscono il paesaggio sonoro in cui viviamo e possono essere tanto diversi fra loro così come quando, visivamente, ci spostiamo dai colori e forme della città, al verde della campagna, all’azzurro del mare, al bianco delle alte montagne.

 

Le odierne tecnologie informatiche ed elettroacustiche miniaturizzate e vari tipi di sensori, ci permettono sicuramente di attribuire i suoni che vogliamo ai nostri oggetti, cosa che, per esempio, già facciamo abitualmente, con i telefoni cellulari. Potremmo quindi arredare i nostri ambienti domestici pensando anche ai suoni dei vari oggetti, in modo da disegnare il paesaggio sonoro per noi significativo e gradevole.

Nel caso di Soundlunch i suoni non riguardano la  loro natura ma appartengono ad un‘atmosfera univoca. Questi suoni sono in relazione fra loro in modo tale che insieme formino un’ unica melodia, in armonia.

I “commensali” troveranno sulla scena un tavolo imbandito con tutto il necessario per un buon pranzo/cena.Gli oggetti imbanditi sul tavolo, quando usati, emettono un feedback sonoro; questa successione gesto-interazione-suono crea un loop fra interazione con gli oggetti, suoni ed emozioni.

 

Come è possibile dare un suono ad ogni oggetto?

Su ogni oggetto è posizionato un TAG RFID sul quale è registrato un suono.

RFID sta per Radio Frequency IDentification ed è una tecnologia utilizzata per il riconoscimento di oggetti senza contatto e senza alimentazione. L’oggetto da riconoscere reca con sè un TAG (che nella fattispecie è un transponder). Nel TAG è memorizzato un codice univoco. Non appena il TAG entra nelle vicinanze di un lettore (un RFID Reader), questo viene letto ed il sistema a valle del lettore può riconoscere e/o registrare l’oggetto appena passato. Il bello dei TAG è che sono piccolissimi e non hanno bisogno di essere alimentati: ricevono l’energia necessaria per poter trasmettere il codice dalle onde radio propagate dal sistema stesso di lettura sfruttando l’induzione elettromagnetica. Questo rende tale sistema per niente invasivo (è un sistema contactless), semplice, leggero ed  economico.

 

Il lettore dei tag dove sarà posizionato?

Il READER RFID sarà posizionato sotto il piatto, unico elemento fisso e sopra il quale passano tutti gli oggetti.

Lettore RFID mon amour 1.0
La tecnologia RFID (Radio Frequency Identification) è un sistema automatico di acquisizione dati e identificazione, costituito da un lettore ed uno o più tags attraverso il quale i dati vengono trasmessi via radio a breve distanza. Le sue applicazioni spaziano dalla gestione di mezzi di trasporto ai supermercati, dai sistemi bancari alla mappatura degli spostamenti di animali e merci. Anche il mondo del design si sta accorgendo delle potenzialità del sistema e delle sue applicazioni nell’ambito di mostre, show room e della progettazione di nuovi prodotti.

L’obiettivo principale di RFID Mon Amour è quello di rendere semplice per un designer applicare la tecnologia RFID alla relizzazione di mostre ed installazioni interattive. RFID Mon Amour è il primo di una serie di prodotti progettati da Interaction Design Lab per facilitare ai designer l’accesso alle più moderne tecnologie.

La tecnologia RFID ha alcuni vantaggi semplici rispetto alle tradizionali tecnologie di Codici a Barre e Bande magnetiche.

1- Non deve essere vicino per essere letto come le bande magnetiche.

2- Non deve essere visibile per essere letto come per I codici a barre.

3- L’ identicazione e verifica avviene in 1/10 di secondo.

 

Come faccio a sentire i suoni senza creare troppo disturbo agli altri commensali?

Per quanto riguarda il suono abbiamo usato un SOUNDBUG (trasduttore sonoro)­ per ogni commensale. Il trasduttore sonoro sarà applicato nel retro della seduta.

La scelta dei suoni

I suoni associati a questa installazione sono stati scelti per appartenere a una atmosfera univoca. Ogni oggetto ha ispirato una particolare sfumatura in cui le sensazioni si fondono con la convivialità della tavola. I suoni sono in relazione e in armonia tra di loro, per creare una melodia sempre coerente e gradevole all’ascolto. Nel video potete godere di questa atmosfera unica e multisensoriale.

Ideatrici del progetto

Questa installazione sonora è opera delle due brillanti designer Arjeta Lesaj e Stella Orlandino, che hanno interpretato una sinergia tra musica e tecnologia, avvalendosi di strumenti molto promettenti nel campo dei trasduttori elettromagnetici.

Su questo blog potete leggere una recensione completa del sistema SoundBug.

Ringrazio Arjeta e Stella per il loro contributo e invito i lettori ad esprimere osservazioni e proposte sulle installazioni sonore.

 

Swinxs

12 agosto 2009 8 commenti

swinx_idx_lgCosa è Swinxs

uses

Dalla omonima azienda olandese, un prodotto davvero innovativo, pensato per i bambini e per creare nuove occasioni di gioco. Le forme arrotondate e il colore verde rana, nascondono una solida tecnologia e un vero computer ludico. Tutte le attività sono basate sull’uso di braccialetti a microchip, che vengono indossati dai bambini e rendono riconoscibile in modo unico, ciascun giocatore. I braccialetti sono in realtà dei TAG a radiofrequenza, rilevati dai circuiti elettronici di Swinxs. Le forme di interattività sono basate sul suono e sulla luce: un potente altoparlante riproduce musica e voce sintetizzata, un LED RGB riproduce migliaia di colori con effetti di intermittenza sincronizzati ai vari giochi.

Qualcuno si chiederà: ma come si collega al televisore? La risposta è semplice: Swinxs non si collega a nessun monitor, non ne ha bisogno. Il suono e la luce che brilla, sono sufficienti a creare fantastiche atomosfere di svago, senza rinunciare al movimento. Movimento e socialità, i due punti forti di questo robot da gioco. Una batteria ricaricabile interna, garantisce lunghe ore di autonomia all’aperto o in casa, senza necessità di collegamenti e fili. L’unica connessione – quella con i braccialetti – avviene via radio, grazie ai simpatici TAG RFID, nascosti in ogni braccialetto.

 

Messa in opera

swinx_boxcloseLa scatola contiene lo Swinxs, quattro XS-TAGS ( i braccialetti in gomma ), il carica batterie, il cavo USB e il manuale di istruzioni. Il cavo USB serve anche per caricare la batteria, quando si connette all’alimentatore di rete. Dopo qualche ora di carica, possiamo accendere per la prima volta la console, premendo per un attimo il pulsante bianco. Una voce chiara e forte viene emessa dall’altoparlante e ci chiede di selezionare la lingua. I segnali luminosi emessi dalla luce a LED, aiutano nella comprensione delle azioni da svolgere.

Dopo aver confermato la lingua da usare, le istruzioni vocali ci guidano verso il mondo dei giochi interattivi. Per giocare occorre registrare i braccialetti, avvicinandoli allo Swinxs. Il bracciale deve essere poggiato al centro della console, proprio sopra la luce a LED. Come per magia viene pronunciato il colore del bracciale, non appena si avvicina la mano.

Usare lo Swinxs è semplicissimo. Tutto si fa con tre pulsanti. Il pulsante bianco serve ad accendere e spegnere e a regolare il volume audio, i pulsanti verde e rosso servono a selezionare i giochi e a fermarli. Al resto ci pensa la voce guida e i nostri braccialetti colorati.

Le tipologie di gioco sono numerose, ecco alcune descrizioni:hop

Nascondi il tuo XS Si ha un minuto per nascondere i braccialetti. Poi si cercano e una volta trovati si registrano sullo Swinxs: il giocatore che possiede l’ultimo braccialetto trovato, vince il gioco
Gioco di reazione Quando lampeggia il colore del proprio braccialetto bisogna subito registrarsi. Oppure rispondere a domande di aritmetica nel minor tempo possibile
Gioco del Suono Ogni giocatore ha un suono associato. Quando lo sente deve subito registrare il proprio bracciale, nel minor tempo possibile
Molto lontano Vene suonata una melodia e bisogna allontanarsi il più lontano possibile. Quando la musica si ferma bisogna correre a registrarsi su Swinxs. Vince chi riesce ad arrivare da più lontano

I giochi sono in continua evoluzione e si possono scaricare dal sito Swinxs. Tra le novità ci sono anche giochi con le carte RFID, vere carte disegnate e colorate che hanno al loro interno la tecnologia RFID. Le carte da gioco si possono ordinare direttamente online presso lo shop Swinxs.

 

SwinxsLink : Connessione al Computer

p2Lo Swinxs si collega ad Internet e può essere continuamente aggiornato con nuovi giochi. Si collega il cavo USB al computer e si accende la console: tutto avviene automaticamente. Il computer rileva una nuova periferica e avvia l’installazione del software. Viene anche visualizzata una icona nella barra di Windows, accanto all’orologio. Da qui è possibile gestire le funzioni di collegamento e i file contenuti nella console, come se fosse un pen-drive.

computer

Il software per gestire Swinxs col computer si chiama SwinxsLink e può anche essere scaricato direttamente dal sito web di Swinxs, alla sezione Download.

Dopo l’installazione, la console si connette a Internet e ci chiede di dargli un nome, anche i braccialetti XS-TAGS possono essere associati al nome dei giocatori. Gli eventuali aggiornamenti del firmware vengono installati automaticamente. Da questo momento viene creato un account utente definitivo per gestire i contenuti e i giochi direttamente via Web.

Tutte le volte che si collega lo Swinxs al computer, si accede alla propria pagina personale, dove si trova la storia dei nostri giochi e dei partecipanti. Ogni TAG può essere associato a un profilo sul computer. In questo modo si possono memorizzare i punteggi e le preferenze di gioco per ciascun concorrente.

p4 p5 p1

 

Cosa sono i tag RFIDRFID_inductive

I tag a radiofrequenza, chiamati anche transponder,  sono dispositivi che vengono riconosciuti automaticamente da un computer, grazie a un codice univoco che li identifica. Il codice è memorizzato all’interno di un microchip e viene comunicato tramite onde radio. Per questo motivo, i tag RFID non richiedono un contatto elettrico diretto, per essere individuati: è sufficiente avvicinarli al ricevitore, anche senza contatto fisico. Esistono due tipi principali di tag RFID: i tag passivi e i tag attivi.

RFID-Tags

TAG PASSIVI- Il sistema a tag passivi è molto diffuso perchè non richiede l’uso di pile per alimentare il microchip: tutta l’energia necessaria viene prelevata dal campo elettromagnetico generato dal ricevitore, attraverso la sua antenna. I vantaggi sono dimensioni ridotte, una durata notevole del dispositivo e la possibilità di sigillare completamente l’involucro; lo svantaggio è la ridotta distanza di rilevamento, pochi millimetri.flexible_RFID_tag

TAG ATTIVI- I tag attivi hanno una pila al loro interno e sono più grandi e pesanti dei tag passivi; ma possono essere rilevati a distanza di qualche metro e sono quindi utilissimi per il tracking di oggetti o per applicazioni di rilevamento in ambienti con interferenze elettromagnetiche.

Il costo dei dispositivi RFID è molto basso, specialmente per i sistemi passivi. Le potenzialità di utilizzo sono notevoli, soprattutto in abbinamento ad altri sistemi di identificazione e rilevamento ( si pensi ai GPS o ai sensori di temperatura o umidità ). Inoltre le tecniche di produzione permettono di realizzare transponder flessibili, trasparenti, adesivi, con numerosi fattori di forma.

Tutti noi abbiamo a che fare con gli RFID ogni giorno. Sono presenti nei sistemi antitaccheggio di tutti i supermercati, nelle chiavi delle moderne autovetture, negli antifurto, in ospedale, nei trasporti di quasi tutte le merci… e anche nello Swinxs!

 

Swinxs SDK – sviluppare nuovi giochi interattiviSwinxsEmulator

Le potenzialità di questo computer da gioco, si estendono con il Kit di Sviluppo, messo a disposizione gratuitamente sul sito della Swinxs. Un linguaggio di programmazione dedicato, lo Swinxs Talk, offre ai programmatori una sintassi semplice da comprendere, in linea con i linguaggi di alto livello come C o Java, per controllare le funzioni realtime dell’hardware. Inoltre assieme al SDK viene fornito un emulatore grafico, che permette di testare tutti i programmi direttamente sul video del computer. L’emulatore è molto realistico e permette di risparmiare molto tempo in fase di progettazione.

I programmi possono essere scritti con un qualsiasi editor di testo, ma è consigliabile usare il Notepad++ per cui è disponibile il syntax highlighting specifico del linguaggio Swinxs Talk.

Il software che viene sviluppato, può essere registrato sul sito Swinxs e messo a disposizione degli utenti.

Il numero di Tag RFID che possono essere associati all’hardware è di qualche decina, questo rende notevole la potenzialità di giochi in comunità. Man mano che la comunità Swinxs si sviluppa, vengono proposte nuove idee e nuovi meccanismi di funzionamento, per sfruttare al massimo una piattaforma di sviluppo completa ed efficiente.

 

 

Conclusioniactivities

Lo Swinxs è uno strumento che ha enormi potenzialità didattiche. La possibilità di aggiungere contenuti e giochi lo rende sempre nuovo e stimola continuamente la curiosità dei bambini. L’uso della tecnologia RFID, rende unica l’esperienza ricreativa e conferisce quel tocco di magia sempre presente nell’immaginazione dei più piccoli. Swinxs si può usare come cantastorie per i momenti di relax, come arbitro per i giochi più sfrenati, come trainer per i giochi di memoria e di musica. In ogni caso attorno a questo oggetto si crea socialità. Finalmente un supporto che non si sostituisce al gioco vero e che non costringe bambini e genitori a stare  seduti davanti a un televisore.

Per qualsiasi informazione, i sito ufficiale di Swinxs è al seguente indirizzo: http://www.swinxs.com/it/info/

Swinxs è venduto dalla catena di negozi Imaginarium, presenti in numerosi Paesi. Il sito web italiano è: http://www.imaginarium.it/